Il terremoto non può essere un affare

imageLa catastrofe sismica che ha colpito il Centro Italia ci ha lasciato tutti senza parole. Per qualche giorno, come è giusto che sia. Ora si parla di ricostruzione. La nostra Barbara Mangini, dopo avere letto questo articolo de “Il Secolo XIX”, ha scritto per noi questa riflessione. 

La corruzione, l’avidità, il malgoverno, la disonestá, lo spreco del denaro pubblico uccidono noi cittadini, uccidono i nostri figli. Ci seppelliscono sotto travi e calcinacci che non sarebbero dovute crollare, ci schiacciano sotto campanili che avrebbero dovuto elevare le nostre anime, ci travolgono e affogano in ondate di fango di fiumi che avrebbero potuto essere tenuti a bada. E c’è sempre qualcuno felice perché ha le tasche piene di soldi, che riesce a dormire la notte e a guardarsi allo specchio e piacersi perché con quei soldi si è comprato un vestito di marca o il cellulare figo… Mi viene voglia di urlare! Possono morire 300 persone perché qualcuno si è messo in tasca dei soldi che dovevano essere spesi diversamente, accuratamente, appropriatamente?!! Sono d’accordo col vescovo per una volta: è l’uomo che uccide e non il terremoto. Viene solo da chiedersi perché queste inchieste vengano fuori a strage avvenuta? Forse se fossero uscite prima le avremmo liquidate con una scrollata di spalle… La solita noiosa notizia sulla corruzione italiana, vabbé… ci siamo abituati. E poi aprono le sottoscrizioni, l’sms solidale… Prima sprecano i nostri soldi, e poi ce li richiedono, la SOLIDARIETÀ (come sottrarsi?), per riparare i guai che hanno causato ingurgitandosi milioni di euro che abbiamo già pagato e non sono stati usati per proteggere noi, le nostre famiglie, il nostro patrimonio culturale, la nostra vita e dignità. (Barbara Mangini)

Fotografia tratta da “Abruzzo 24 ore.tv”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...